Come lavoro

Se stai per incontrarmi presso lo studio di Rovereto (TN), ci troveremo in questa stanza con le poltroncine gialle. Ci accomoderemo lì, perché mi piace offrirci comodità.

Qualora, invece, ci stessimo per connettere in videochiamata, mi vedrai seduta alla scrivania davanti a un grande quadro che rappresenta uno scorcio di Amsterdam in bianco e nero, eccetto che per un dettaglio: una bicicletta rossa.

Insomma, mi vedrai, più o meno… così! – non vedi la bicicletta rossa? Si trova dietro la mia testa! 😉 _

Ho scelto proprio questo quadro perché mi pare rappresentare un aspetto importante della psicologia:  la psicologia offre un mezzo distintivo (come la bici, un mezzo colorato che si distingue nel tripudio di grigi), per produrre un “movimento”, nella propria vita, un cambiamento.

Nello studio c’è un altro quadro che racconta la psicologia e il suo rispetto per l’unicità individuale: lo vedi sopra alle mensole, nella fotografia precedente, che ritrae lo studio.

Mi piace fare psicologia e permettere alle persone di imparare ad aiutarsi, negli eventi di vita. Per questo il primo passaggio, chiamiamolo, tecnico è volto a costruire una flessibilità psicologica che tu possa tirare fuori dal cappello ogni volta che vorrai. Qualunque sia la durata del tuo percorso (duri esso anche solo un incontro), sarà un’occasione in cui far accadere qualcosa di speciale – in greco, Kairòs -.

Durata degli incontri

Il primo incontro dura 90 minuti per darti il tempo di raccontarti, senza avere l’orologio da controllare e per accordarci sul tipo di percorso migliore per te. Eventuali incontri successivi durano circa 50 minuti e la cadenza è valutata insieme a te, sulla base della richiesta e di ciò che si ritiene più utile, situazione per situazione.

Appunti

Al termine di ogni colloquio, hai a disposizione i miei appunti, dei quali puoi avere una copia. Di solito li spedisco per mail, insieme alla fattura.

La lettura in autonomia degli appunti:

    • Offre una prova concreta dei cambiamenti
    • Facilita il ricordo dei contenuti esplorati durante gli incontri
  • Favorisce la riflessione e potenzia il risultato finale

Modelli principali di riferimento

La terapia narrativa

Approccio Centrato sulla Soluzione

Acceptance & Commitment Training

Attachment Behaviour Family Therapy

Analisi Transazionale integrata

Tecniche creative utilizzate

  • Tecniche immaginative
  • StoryTelling
  • SongTherapy
  • L’Arte delle domande
  • Tecniche grafiche e di scrittura
  • Tecniche di rilassamento e di regolazione emotiva
  • Phototherapy thecniques (tecniche di fotografia terapeutica)
  • Genogramma
  • ToL

Se hai voglia di approfondire, ecco qualche articolo che racconta del mio modo di lavorare:

Come capiresti che ne è valsa la pena?

Tecniche immaginative: provale! (Con un professionista)

La magia delle domande

Il tuo mondo in fotografia

La scrittura in psicologia

Genogramma: uno strumento grafico per capire perché

L’ABC delle Emozioni (Prima Puntata)

L’ABC delle Emozioni (Seconda Puntata)

L’ABC delle Emozioni (Terza Puntata)

L’ABC delle Emozioni (Quarta Puntata)

L’ABC delle Emozioni (Quinta – e Ultima – Puntata)