Sono del 1979. Ho 40 anni. Cioè, ne farò 40 a novembre, ma tant’è. Ho vissuto questi 40 anni muovendomi nel mondo in modi, abiti, direzioni diverse e oggi ci tengo a festeggiare il risultato.

Per questo ho chiesto a Irene Ferri di…

Irene Ferri è una fotografa che cattura le personalità, per lo meno se si ha il coraggio di mostrarle. Se non si ha il coraggio… bè, lei cattura pure questo e nelle sue foto vedi la riservatezza che non permette ad alcune parti di uscire fuori oppure quei lievi cenni di insicurezza e fragilità. Qualche mese fa ho visto una sua promo e ho pensato:

Dai che mi regalo un servizio di fotografie da usare per il sito e i social!

Così ho fatto!

A fine giugno Irene mi ha raggiunta a Rovereto ed è stata con me un intero pomeriggio, fino a tarda sera. Siamo state in studio, ma soprattutto abbiamo girato la città e la collina soprastante perché desideravo fotografie in contesti naturali, che mi rappresentassero come persona e non solo come professionista.

Una strana richiesta

Avevo una richiesta per Irene: desideravo mostrare la mia età. Niente ritocchi alle occhiaie e alle rughe, niente ringiovanimenti artificiali. Ho 40 anni e ci tengo. Parrà una storiella già sentita eppure, per davvero, mentre guardo i segni del tempo, un poco mi dispiace che non si possa tornare indietro, un poco, invece, li sento come trofei, ricami, tracce che mi confermano che in tutto questo tempo sono esistita. I segni del tempo mi connettono alla mia storia.

«Rivedo me stessa davanti allo specchio quando avevo dieci anni, mentre schiacciavo il viso tra le mani e contavo 11 rughe. Ho ancora quelle rughe, solo più marcate. Le adoro tutte». Meryl Streep

Il risultato fotografico di 40 anni vissuti

Il risultato di queste fotografie mi ha colpita perché mi sono vista.

Irene Ferri Photography

Ho riconosciuto le vecchie espressioni e le rughe di espressione che si sono fatte più marcate. Ho visto una donna morbida nell’aspetto e nei lineamenti, uno sguardo diretto e chiaro, un piglio deciso, la voglia di vita. Mi sono arrivate di pancia anche le espressioni di fragilità e i sorrisi autentici; mi sono riconosciuta nell’imbarazzo da obiettivo. Ho notato che si vede che sto meglio all’aria aperta! Che mi piace sentirmi bucolica, comoda, naturale. Ho notato che si vede una nota di malinconia nello sguardo e pure quel guizzo ribelle e caparbio. Ho riconosciuto in me tratti e atteggiamenti di persone care e mi sono guardata, in modo diverso rispetto a quando mi guardo allo specchio per mettere un poco di blush sulle guance o raccogliere i capelli.

Nuove foto per il sito

Entrando nel sito, se ti è già capitato di entrarci, avrai notato che ho cambiato alcune immagini in home page e qua e là! Le nuove foto che vedi, quelle che mi ritraggono, sono alcune delle foto che mi ha fatto Irene. Ho scelto di usarle senza parsimonia nell’espormi perché il materiale conduttore in psicologia è la relazione: conoscendomi un poco attraverso questo sito e le sue immagini, potrai scegliere se sono la persona giusta per accompagnarti nel tuo percorso di crescita, consapevolezza, cambiamento, salute e benessere.

Mostrarti chi sono come professionista e come donna è per me un gesto di rispetto nei tuoi confronti.

Sei anche tu sui 40? Ti faccio un regalo!

Se sei del 1979, dal 2 settembre 2019 al 31 dicembre 2019 ti offro un primo colloquio alla tariffa di un colloquio break!

Prenotalo scrivendo a ciao@francescafontanellapsicologo.com specificando che sei classe 1979 🙂

Se ti è piaciuto, condividilo:
Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email

Lascia un commento