francesca-fontanella-psicologo-tu-per-chi-tifi-per-la-conquista-del-benessere-o-per-la-liberazione-dal-disagio

Qualche settimana fa, un’indagine statistica volta a conoscere i bisogni psicologici della popolazione italiana ha identificato un interessante fattore: alcune persone preferiscono pensare all’equilibrio emotivo e cognitivo come ad una conquista, altri come ad una liberazione dagli elementi di difficoltà.

Il risultato è lo stesso, il punto di vista cambia!

Il risultato cercato e atteso è lo stesso: equilibrio emotivo e cognitivo, ossia il benessere psicologico e, per traslazione, psicofisico.

Il punto di vista, tuttavia, è diverso.

Chi pensa al risultato in termini di conquista inizia un percorso psicologico focalizzandosi in particolare sulla crescita personale, sull’autostima, sulla comunicazione e la conoscenza di sé.

Chi pensa al risultato in termini di liberazione dalla condizione di difficoltà, invece, inizia un percorso psicologico cercando strumenti e strategie per togliere ciò che suscita malessere.

Il percorso di conquista
luz-en-la-montana

Flickr.com/Marina Balasini & Juan Montiel – Luz en la montana

Il percorso di conquista è volto a conoscere le proprie narrazioni automatiche e a crearne di alternative, a scoprire e riscoprire le risorse, a potenziare l’unicità individuale.

La persona sviluppa senso di autoefficacia – ossia la consapevolezza di poter vivere bene, grazie alle sue competenze -, equilibra l’autostima, si allena ad emozionarsi meglio e a comunicare in linea con i suoi valori.

Il percorso di liberazione

freedom-1886402_960_720

Il percorso di liberazione è volto a conoscere e utilizzare strumenti di rilassamento e di regolazione emotiva, a sbloccare situazioni – ad esempio – di inibizione e conflitto, ad acquisire strategie per la gestione e il sollievo del dolore e per ridurre gli effetti psicosomatici.

La persona si libera del disagio e riacquista il benessere auspicato.

Il jukebox dello psicologo: i 4 risultati più richiesti
Jukebox

Flickr.com/phphoto2010 – Jukebox 01a

Secondo l’indagine di mercato, i 4 risultati più richiesti sono:

  • Felicità
  • Serenità
  • Sicurezza
  • Agio

La Serenità e la Sicurezza sono obiettivi desiderati, in particolare, da chi sceglie il percorso di conquista, mentre la Felicità e l’Agio sembrano essere maggiormente attesi da chi sceglie il percorso di liberazione.

Tu per chi tifi?

La tua preferenza va alla conquista o alla liberazione? O ad entrambe?

Nella mia esperienza clinica questi due percorsi e i risultati attesi non sono così distinti. Può capitare che una percorso si trasformi in un altro oppure, più spesso, che i due percorsi si intersechino.

Adoro, professionalmente, questa seconda opzione.

L’integrazione di conquista e liberazione accresce la possibilità di benessere, coniugando la conoscenza di strumenti per liberarsi di ciò che fa star male alla conoscenza di  strumenti per potenziare la propria unicità.È una chiave di benessere nel lungo termine.

Ti piacerebbe cominciare un percorso di conquista o di liberazione? O uno che integri entrambi?

Scrivimi la tua storia: fontanella.francesca@gmail.com

Fonte:

Indagine di mercato sulla psicologia professionale, ENPAP. Ricerca condotta da baba – Ricerche di mercato e analisi di scenario – www.babaconsulting.com

Se ti è piaciuto, condividilo:
Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email

Lascia un commento