francesca-fontanella-psicologo-torsclusspanik-cosa-e-come-superarlo

Torschlusspanik è una parola tedesca che si può tradurre con “panico del portone che si sta chiudendo” e descrive una forma emotiva che assale quando il tempo stringe.

Perché si chiama Torschlusspanik

Durante il Medioevo, pastori, contadini, viaggiatori che si trovassero fuori dal castello, qualora vedessero avvicinarsi un’armata pronta a dare battaglia, si precipitavano sul ponte levatoio per mettersi in salvo e entrare dal portone del castello che stava per chiudersi.

Non si poteva aspettare, rimandare: quello era il momento di correre e fare presto. 

Oggi capita di correre verso portoni metaforici. Ad esempio quando si avvicina la data della consegna di un lavoro che non si può eludere; quando, pressati dalla chiusura di un negozio, si procede all’acquisto di quel cappotto che non ci convince, come non vi fosse più altro tempo; quando si agisce all’ultimo momento, di pancia -magari dopo mesi di dubbi e riflessioni-.

Le decisioni last minute

Potresti aver notato che ti succede di rimuginare molto per prendere una decisione e che prima di scegliere ti logori in riflessioni e analisi delle conseguenze eppure…hai notato anche che tutte le volte che, alla fin fine, hai scelto, eri alle strette, sotto pressione.

È possibile che il Torschlusspanik ti abbia facilitato, portandoti a correre verso la tua decisione prima che il portone si chiudesse.

[Ti può interessare anche Decidere di decidere: il dilemma della scelta , Come decidere facile: una terapia a seduta singola e Avviare un cambiamento: attrezzatura base per il ‘Salto nel Vuoto’ ]

Torschlusspanik e orologio biologico 

Tiffani Watt Smith racconta che nella cultura tedesca il Torschlusspanik è riferito anche al ticchettio dell’orologio biologico e agli allarmismi mediatici sul tempo che scorre.

A esserne influenzati sembrano in particolare uomini e donne che desiderano avere figli. L’effetto del Torschlusspanik in questo caso è creare un substrato di tensioni e pressioni tali da portare a correre verso il portone della genitorialità naturale che pare in procinto di chiudersi. Talora questa corsa risulta controproducente e dannosa anche per la salute della relazione di coppia.

Altri soffrono per i cambiamenti fisici legati al tempo che scorre e agiscono con l’illusione di poter rientrare nel castello della giovinezza.

Come avere la meglio sul Torschlusspanik -se necessario-

Che tu sia tra coloro che comprano il cappotto senza averne bisogno perché il negozio chiude; tra coloro che scelgono all’ultimo, quando paiono non esserci più alternative; che vivono con sofferenza il tempo che scorre o sentono la pressione di una genitorialità che tarda a arrivare… puoi avere la meglio sul Torschlusspanik -se necessario-.

Scrivo “se necessarioperché non è detto che il Torschlusspanik abbia effetti negativi.

Come nel Medioevo permetteva a pastori, contadini e viaggiatori di salvarsi e proteggersi, così, oggi, può avere effetti positivi.

In situazioni di emergenza, sapere ascoltare il proprio Torschlusspanik può aiutare a non restare bloccati e inerti; rispetto al tempo che scorre, dare retta al Torschlusspanik può permettere di godere della Vita e scegliere di investire in essa anziché lasciare che il tempo scivoli tra le dita.

Il primo modo per avere la meglio sul Torschlusspanik è, quindi, usarlo e assecondarlo nei momenti buoni.

Il secondo modo per avere la meglio sul Torschlusspanik è notare il senso di urgenza collegato, fermarsi, respirare, lasciarlo andare.

Una tecnica di auto-aiuto per riuscire in questo processo è descritta qui.

Tecniche alternative sono le tecniche di rilassamento e il Fast Reset®.

Per imparare queste, se le ritieni interessanti e utili da conoscere, sarà un piacere accompagnarti.

fontanella.francesca@gmail.com

 

Se ti è piaciuto, condividilo:
Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email

Lascia un commento